Ultima modifica: 22 Novembre 2018
Istituto Comprensivo LiPunti > Homepage > SCUOLA SECONDARIA – RAPPORTO SCUOLA-FAMIGLIA – REGISTRO ELETTRONICO – GIUSTIFICAZIONI ASSENZE E RITARDI

SCUOLA SECONDARIA – RAPPORTO SCUOLA-FAMIGLIA – REGISTRO ELETTRONICO – GIUSTIFICAZIONI ASSENZE E RITARDI

Da diversi anni l’I.C. Li Punti di Sassari si avvale dell’uso del registro elettronico che permette ai genitori, utilizzando una password personale che permette la visione quotidiana delle attività scolastiche, delle assenze, delle valutazioni, delle lezioni effettuate e assegnate, delle note disciplinari e delle comunicazioni scuola-famiglia.

Da quest’a.s. 2018/19, oltre a tutte queste funzioni, il registro elettronico dovrà essere utilizzato per giustificare le assenze e i ritardi esclusivamente on line.

I genitori/tutori/esercenti la patria potestà che non hanno la possibilità di utilizzare il registro on-line sono tenuti a richiedere il cartellino delle giustificazioni e a procedere come nei precedenti anni scolastici.

Pertanto, i genitori/tutori/esercenti la patria potestà, nel caso non l’avessero già fatto, sono invitati a ritirare la password personale presso gli uffici di segreteria – area didattica – negli orari di apertura al pubblico.

I genitori/tutori/esercenti la patria potestà hanno l’obbligo di custodire la password personale diligentemente e di controllare quotidianamente le assenze procedendo alla loro giustificazione.

Si raccomanda ai genitori/tutori/esercenti la patria potestà di non dare la propria password ai figli.

  1. Giustificazione assenze giornaliere

I genitori devono giustificare (utilizzando lo specifico pulsante “giustifica assenza” di Argo ScuolaNext) le assenze/ritardi giornalieri dei propri figli.

Le assenze devono essere giustificate, esclusivamente dal pomeriggio del giorno in cui l’alunno sarà assente ed entro i due giorni successivi, unicamente on line dai genitori, che hanno il diritto/dovere di controllare l’andamento della vita scolastica dei propri figli.

Le assenze continuative e prolungate per gravi motivi di salute (tipicamente ricoveri ospedalieri, gravi patologie, cure e terapie programmate, ecc.) come al solito vengono documentate da certificato medico che, in modo riservato, viene consegnato in segreteria e acquisito al fascicolo dello studente affinché si possa operare successivamente, da parte del Coordinatore di classe, la detrazione dei giorni di assenza unicamente ai fini del calcolo della soglia minima di frequenza necessaria all’ammissione allo scrutinio.

Resta obbligatorio per le assenze superiori a cinque giorni, oltre alla giustificazione sul registro elettronico, presentare al docente in servizio alla prima ora un certificato medico che dichiari semplicemente che l’alunno può riprendere le lezioni in quanto esente da malattie contagiose.

Tale documento serve soltanto a consentire l’ammissione in classe dell’alunno da parte del docente in servizio alla prima ora di lezione.

  1. Ingressi in ritardo, ingressi in ore successive alla prima, uscite anticipate

Le entrate in ritardo e gestite dai docenti in servizio, dovranno essere giustificate on line entro e non oltre il secondo giorno.

Le uscite anticipate sono possibili di norma all’ultima ora di lezione, salvo casi evidenti di indisposizione, come da Regolamento di Istituto. I minorenni potranno uscire solo con un genitore o con un suo delegato, identificabile attraverso documento. La richiesta di uscita sarà annotata sul registro di classe e firmata dal genitore o dal delegato.

Si ricorda che, ai sensi della normativa vigente, l’anno è valido se la presenza è uguale a ¾ del monte ore.

Indicativamente uno studente non può fare più di 50 giorni di assenza.

Nell’invitare a prendere visione del manuale per le famiglie, allegato alla presente circolare e pubblicato sul sito della scuola, ci preme mettere in evidenza che il registro elettronico non sostituisce il rapporto diretto scuola – famiglia ma anzi persegue la finalità di incrementarlo, rafforzando il processo di trasparenza nella scuola nei confronti dei genitori e al contempo migliorando il livello di co-responsabilità educativa da parte delle famiglie.

  • un servizio che intende migliorare il dialogo costruttivo con le famiglie, tenendo sempre vivo il colloquio, il reciproco ascolto, la partecipazione e la condivisione, la costruzione di rapporti di fiducia e collaborazione.